SwitchRadio.it - New Sound Generation
Renzo Piano: L’architetto della luce @Settearti
Eventi

42213400_1868790123239423_1073335541568634880_nRenzo Piano: L'architetto della luce @Settearti

Martedì 23 ottobre 2018 dalle ore 21:00 alle 23:00

Auditorium Fausto Melotti Corso Bettini, 43, 38068 Rovereto

Organizzato da Centro Santa Chiara

La rassegna Settearti di documentari sugli artisti e le arti presenta il nuovo documentario del maestro spagnolo Carlos Saura su Renzo Piano, il celebre architetto italiano che in Trentino ha progettato l'iconico edificio del MUSE - Museo delle Scienze.Renzo Piano: L'ARCHITETTO DELLA LUCE
di Carlos Saura
Spagna, 2018, 80 minuti

Quando cresci con l'idea che costruire è un'arte, ogni volta ti sembra di assistere a un miracolo. Così è per Renzo Piano, architetto italiano tra i più celebri al mondo, autore del Centre Pompidou di Parigi, dell'Auditorium Parco della Musica a Roma e della sede del New York Times. A raccontare questo genio dell'architettura è un maestro del cinema, Carlos Saura, che segue Piano nella progettazione del Centro Botìn a Santander, in Spagna. Il racconto in presa diretta delle fasi della costruzione del Centro diventa presto riflessione sul processo creativo. Per capire che l'arte, sia essa cinema o architettura, è un po' come guardare al buio: bisogna dare il tempo agli occhi di adattarsi.

In collaborazione con I Wonder Pictures e Nuovo Cineforum Rovereto

Film Architettura

 
"Cosa videro quegli occhi!"
Eventi

thumb-for-Cartolina-Cosa-videro-quegli-occhi-original"Cosa videro quegli occhi!"

Giovedì 25 ottobre -  ore 17.30
Sala Depero del palazzo della Provincia in piazza Dante a Trento

Presentazione libro
"Cosa videro quegli occhi!"
primo volume dell'opera Cosa videro quegli occhi! Uomini e donne in guerra. 1913-1920, che accompagna la mostra in corso a Rovereto presso la ex Manifattura tabacchi (aperta fino al 30 dicembre, con orario 10.00/18.00)

Interverranno
lo storico Quinto Antonelli, la poetessa Roberta Dapunt, il Coro della SAT.

Info e contatti
Laboratorio di Storia
Vicolo Paiari (Santa Maria) | 38068 Rovereto (TN)
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Inaugurazione della mostra "Cosa videro quegli occhi!"

Uomini e donne in guerra. 1913-1920

In occasione delle celebrazioni del Centenario della fine della prima guerra mondiale si inaugura la mostra "Cosa videro quegli occhi! Uomini e donne in guerra. 1913-1920", allestita da Laboratorio di storia di Rovereto  e organizzata dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto, che racconta un fondamentale capitolo della storia del Trentino e dei trentini durante la prima guerra mondiale.

La mostra è ospitata in un'ala del Progetto Manifattura (ex Manifattura tabacchi di Borgo Sacco), in spazi espositivi appositamente ripristinati da Trentino Sviluppo, un nuovo e straordinario spazio di cultura e approfondimento aperto alla comunità.

Rimarrà aperta dal 9 maggio al 30 dicembre, dalle ore 10.00 alle 18.00.

La straordinaria e complessa esposizione, che ha richiesto oltre un anno e mezzo di preparazione, ha visto la partecipazione di oltre 50 diversi enti - trentini, italiani e internazionali-, che hanno collaborato o prestato materiale fotografico o documentario oltre al contributo di oltre 150 prestatori privati.
Inoltre, in mostra vi sono moltissimi materiali esposti per la prima volta al pubblico.

"Cosa videro quegli occhi!" racconta la vicenda, tragica e complessa, dei soldati trentini combattenti dall'agosto 1914 sul fronte orientale, e poi prigionieri dei Serbi e dei Russi in spazi sterminati e in una babele di genti, di lingue e di esperienze; e di quelli che dal maggio 1915 combattono sul fronte italo-austriaco, spesso sulle montagne di casa, avendo di fronte un nemico che parla la stessa lingua e anche conterranei renitenti che hanno scelto la divisa italiana, dovendo magari esperire la prigionia in Italia.

 
Dall'armistizio alla fine della guerra | Formazione docenti
Eventi

43493577_1967430483336401_2588903872533626880_nDall'armistizio alla fine della guerra | Formazione docenti

Venerdì 26 ottobre 2018 dalle ore 15:00 alle 17:00

Museo Storico Italiano della Guerra Onlus

La Provincia autonoma di Trento - Pagina Ufficiale, la Fondazione Museo storico del Trentino e il Museo Storico Italiano della Guerra Onluspropongono agli insegnanti alcuni incontri di formazione in occasione delle commemorazioni la fine della Prima guerra mondiale sul fronte italo-austriaco.

L'incontro di venerdì 26 ottobre prevede un inquadramento delle vicende storiche e la presentazione degli strumenti didattici e delle occasioni formative presenti sul territorio provinciale (bibliografie, mostre e musei da visitare, laboratori didattici, archivi che conservano fonti utili per approfondire i temi e altro).

I due musei sono accreditati come enti formatori dalla Provincia e le ore sono riconosciute come ore di formazione per i docenti.

Per partecipare è necessaria la prenotazione inviando un'email ai contatti in calce, indicando nome e cognome, luogo e data di nascita, scuola di appartenenza (dati necessari per l'attestato di frequenza) e recapito telefonico per eventuali comunicazioni.

Per il calendario completo degli appuntamenti di formazione per i docenti clicca qui.

L'incontro si svolgerà in contemporanea:
A Rovereto, Museo Storico Italiano della Guerra | Con Camillo Zadra e Anna Pisetti
A Trento, Gallerie Piedicastello | Con Lorenzo Gardumi

INFO E ISCRIZIONI
Per gli incontri di Rovereto
Museo Storico Italiano della Guerra

tel 0464 488041 | Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per gli incontri di Trento
Fondazione Museo storico del Trentino

tel 0464 488041 | Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Confraternite in Trentino e a Riva del Garda
Eventi

La-storia-della-citta-e-in-Archivio_imagefullVenerdì 26 ottobre - ore 17.00
Archivio Storico Comunale, sala I piano
Via Lipella 1, Riva del Garda (TN)

presentazione del libro
Confraternite in Trentino e a Riva del Garda
a cura di Emanuele Curzel, Marina Garbellotti, Maria Clara Rossi
(Verona, Cierre, 2017)

In considerazione dell'apertura della nuova sede a Palazzo Salvadori e in linea con l'intento di ampliare la propria attività di divulgazione scientifica e culturale verso un ampio pubblico, l'Archivio storico di Riva del Garda ha attivato un calendario di iniziative per valorizzare la documentazione sulla storia civica della comunità.

Dal 20 ottobre al 9 novembre si propongono due presentazioni librarie, uno spettacolo teatrale (inedito), una conferenza con voce narrante e musica, e una mostra. Tutte le proposte sono a ingresso libero. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con le associazioni «Riccardo Pinter» e «Il Sommolago», la biblioteca civica di Riva del Garda e il Museo Alto Garda, e il sostegno della Fondazione Caritro.

Sabato 20 ottobre nella sala della pinacoteca del Museo Alto Garda in Rocca si presenta «L'Ottocento di Clara Maffei» (Cisalpino, 2017, 216 pagg.), a cura di Cristina Cappelletti. Inizio alle ore 16 (in collaborazione con la biblioteca civica di Riva del Garda e l'associazione Il Sommolago).

Venerdì 26 ottobre nella sala al primo piano dell'Archivio storico (in via Lipella 1) si presenta il volume «Confraternite in Trentino e a Riva del Garda» (Cierre, Biblioteca dei Quaderni di Storia Religiosa, n. 9, 2017, 260 pagg.), a cura di Emanuele Curzel, Marina Garbellotti, Maria Clara Rossi. Inizio alle ore 17 (in collaborazione con la biblioteca civica di Riva del Garda).

Sabato 27 ottobre nella sala al primo piano dell'Archivio storico (in via Lipella 1) va in scena una nuova produzione della compagnia Lu-Ha, «Storie di topi di biblioteca e gatti d'archivio. Per adulti e bambini che vogliono conoscere e scoprire cosa si nasconde in archivio», di e con Ornela Marcon e Elisa Salvini. Inizio alle ore 10.30.

Venerdì 9 novembre nella sala al primo piano dell'Archivio storico (in via Lipella 1) si svolge la conferenza «Storie d'archivio», che si interroga su cosa contiene un archivio, ovvero carte che il tempo ha definito come documenti storici, e su cosa riguardano i documenti storici, con la voce narrante di Rossella Terragnoli e gli interventi musicali di Federica Andretti (flauto). Inizio alle ore 17.

Per tutto il tempo delle proposte nella sede dell'Archivio storico è allestita la mostra «Carte da leggere carte da vedere», un percorso dedicato alla documentazione storica di Riva del Garda dal 1918 al 1948.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 8

Video della settimana

Condividi l'articolo